La famiglia Olivini vanta una tradizione vitivinicola sulle sponde del lago di Garda sin dal 1970, quando nacque con il Lugana. Oggi tre figli dei fondatori proseguono l’opera con passione e impegno, tanto che la produzione si articola su nove etichette.E ora arriva pure una seconda bollicina, millesimata e perfino non dosata: Lagana Pas Dosè, che matura sui lieviti per ben 48 mesi. La prima tiratura, con la vendemmia 2006, ha visto produrre solo 2.600 bottiglie caratterizzate da grandissima freschezza.Soprattutto al palato, segnato da erbe aromatiche, balsamicità e spunti agrumati. Che in chiusura vira verso un’insospettabile grassezza fruttata di encomiabile persistenza.

Spirito di Vino